Filtri a cartucce con lavaggio pneumatico

FILTRO A CARTUCCE CON SISTEMA DI PULIZIA AD ARIA COMPRESSA

I filtri a cartucce rappresentano la soluzione ideale per l’abbattimento degli inquinanti come fumi e polveri generati da lavorazioni industriali e del terziario. Grazie all’elevata superficie filtrante ed all’avanzato sistema di pulizia che ne garantisce la durata, hanno dimensioni più compatte rispetto ai classici filtri a maniche, con conseguenti risparmio di spazio d’ingombro. Questi filtri sono stati progettati tenendo conto delle più restrittive norme ambientali e vengono utilizzati nelle industrie meccaniche, fonderie, chimica, alimentare, saldatura, sbavatura, molatura, verniciatura a polveri e dove il quantitativo di polvere da separare non sia particolarmente gravoso sotto il grado di concentrazione e non presenti umidità. Sono costruiti da una robusta struttura in acciaio e pannelli zincati modulari presso-piegati autoportanti. I filtri autopulenti sono dei depolveratori a secco composti da una camera con batteria di filtrazione a cartucce filtranti. Possono essere realizzati per essere conformi alla direttiva ATEX 94/9/CE in zone con atmosfere e polveri potenzialmente esplosive. Sono conformi alla direttiva macchine in vigore ed emissioni in atmosfera secondo norme territoriali. A seconda del tipo d’ inquinante si dovrà stabilire il tipo di mezzo filtrante da adottare, in base alla granulometria, quantità e particolari prescrizioni di legge.

Principi generali di funzionamento

L’aria polverosa viene aspirata dal ventilatore dalle zone di lavoro e spinta all’interno della camera filtrante tramite la bocca di aspirazione. Attraverso la camera di pre-separazione e di decantazione avviene un rallentamento della velocità d’ingresso ed una prima separazione tra le particelle grossolane e quelle fini. La camera ha la funzione di distribuire uniformemente la massa d’aria polverosa, il materiale più pesante cade nella tramoggia di scarico, mentre l’aria e le polveri più leggere tendono a salire investendo le cartucce. Le polveri fini vengono trattenute dalle cartucce che le separano dall’aria. Queste a loro volta vengono periodicamente pulite a mezzo lavaggio pneumatico, ad impulsi d’aria compressa in contro-corrente comandate da sequenziatore o economizzatore in modo da mantenere elevata la loro efficienza e ridurre le perdite di carico. Le polveri vengono scaricate dalla valvola stellare ed immagazzinate nel big-bag o contenitore di raccolta, oppure per filtri di grandi dimensioni è possibile adottare il sistema a coclea interna per carico su container. L’aria depurata viene espulsa in atmosfera da apposito camino.

Filtro a cartucce con pulizia automatica ad aria compressa impiegato in azienda lavorazione granito
Filtri a cartucce con pulizia automatica ad aria compressa impiegato in azienda produzione lamiere e cois
Filtro a cartucce con pulizia automatica ad aria compressa impiegato in azienda lavorazione di sabbiatura lamiera
Back to top